Département des Manuscrits > Italien > Italien 501-750

italien 606

Cote : italien 606  Réserver
Ancienne cote : Mazarin 878
Ancienne cote : Regius 8097 (1)
Libro delle trenta stulticie compilato per frate domenico Chaualcha... (f. 1-34). " Brieue regula fatta da san bernardo ad un suo monaco (f. 34-37). " Epistola della beata Angniola da Foligno ad alcuna anima diuota " (f. 37-38). " Depti di frate Jacopo da todi... " (f. 38-42). " Il traptato degli effetti delle spirito sancto " (f. 42-72). Epistola morale su i " tre amori o uero acti d'amore " (f. 75-97). Trattato " dell'arte del murire chompilato per lo reuerendo padre Monsignore card. di Fermo - 1452 " (f. 97-129). Trattato su gli atti di carità ; acefalo (f. 133-142). Liriche sacre: Com.; 1) " Goditi godi nelle pene godi ": 2) " Messo e langiol gabriel da dio ": 3) " O purita dio ti mantenga ": 4) " Venite tutti al fonte de giesu ": 5) " Sigior giesu quando saro io mai " (f. 143-150). " Chapitolo chauato duno tractato che chonpose nicholo giesuato " (f. 151-156).
1401/1500
156 ff.220 × 150 mm.
Manuscrit en italien
Bibliothèque nationale de France. Département des manuscrits

Présentation du contenu

Notice détaillée, Mazzatinti t. II, p. 171-179. Il cod. 606 è del Sec. XV ed appartenne al card. Mazarino; mis. 22 X 15; legato in membrana; di ff: 156. Da fol. 38-42 contiene i « Depti di frate Iachopo da ptodi dellordine de frati minori », che cominciano; [——] 1 « Io examino me medesimo se io sono in charita e aduenga che per certo nol possa sapere... ». [——] 2. « Luomo douerebbe cosi profondamente esser uile nel conspecto... ». [——] 3. « Come lamor propio e radice dogni uitio e dongni male e abbassamento dogni virtu... ». [——] 4. « Tre sono gli stati dellanima. Nel primo a cognoscimento de suoi peccati... ». [——] 5. « Lanima a quattro battaglie cioe fuor di se presso ad se dentro ad se et sopra di se... ». (Cfr. E. Boehmer, Romanische Studien, heft 1, pag. 128 e sgg.). [——] Dal fol. 143 a fol. 150 sono cinque laude che com.; [——] 1. Goditi godi nelle pene godi [——] godi di mal patire [——] godi dudir di te ogni dispepto.... [——] 2. Messo e langiol gabriel da dio [——] che naçaret auea nome quella [——] doue langiol gia [——] ad una uergin desponsata ad huomo.... [——] 3. O purita dio ti mantenga [——] sempre dentro a nostri quori [——] che questi saui di fuori [——] non ti uoglion per insegna.... [——] 4. Venite tutti al fonte de giesu [——] uoi che affamati sete [——] di quel acqua beuete [——] che chi ne gusta non setisce più.... [——] 5. Sigior giesu quando sarei mai [——] grato e riconoscente [——] dell'eccellente don che dato mai.... [——] [——] La prima è attribuita al tudertino dal Mortara che la publicò nelle « Poesie del b. I. da T, ridotte a buona lezione, Lucca, Bertini, 1819, n. II: la terza è nell'edizione del Tresatti, Venezia, Missirini, 1617, pag. 33 e segg. ; le altre non trovo che siano di Jacopone od a lui attribuite.

Bibliographie

Voir Antonio Marsand, I Manoscritti italiani della Regia Biblioteca parigina descritti ed illustrati dal dottore Antonio Marsand,... - Parigi, Stamp. reale, 1835-1838. - 2 vol. in-4° (26 cm). Notice n° 713

Documents de substitution

Microfilm en noir et blanc. Cote de consultation en salle de lecture : MF 13265. Cote de la matrice (pour commander une reproduction) : R 68308.

Documents de substitution

Il existe une version numérisée de ce document.

Numérisation effectuée à partir d'un document de substitution.

Voir le document numérisé
vignette simple